Qual è la differenza tra cerchi in ferro e cerchi in lega?

differenza tra cerchi in ferro e cerchi in lega

Le differenze fra cerchi in ferro e cerchi in lega sono molteplici e vanno ben al di là del materiale di costruzione. I cerchioni in lega sono realizzati in prevalenza con alluminio, metallo duttile e leggero che può essere lavorato con facilità e permette di dar vita a forme più “creative” rispetto a quelle che si possono produrre con il ferro, che si presenta più solido ma anche decisamente più pesante. I cerchi in ferro su misura sono una soluzione molto gettonata fra gli automobilisti in quanto i costi risultano piuttosto contenuti in confronto ai cerchi in lega, che richiedono un esborso maggiore e sono caratterizzati da una fragilità superiore.

Cerchi in ferro e in lega: le rispettive caratteristiche

I cerchioni in ferro hanno dalla loro la resistenza e la solidità, sono più pesanti e perciò in grado di reggere meglio gli urti. Il loro design è minimal e offrono il vantaggio, in caso di danneggiamento, di poter essere riparati, garantendo così una lunga durata nel tempo. Il fatto di avere un peso superiore in confronto ai cerchi in lega comporta l’abbassamento del baricentro della vettura e risultano poco indicati per le auto sportive, che sarebbero meno scattanti ed agili con a bordo cerchioni in ferro. La caratteristica principale della lega è la sua leggerezza: questo permette al veicolo di essere più reattivo soprattutto nei cambi rapidi di direzione e avere tempi di risposta migliori in fase di accelerazione e frenata. Esteticamente i cerchi in lega sono più curati ma anche più fragili e in caso di danni o rotture non possono essere riparati, si può soltanto provvedere alla loro sostituzione.

Differenze di costo

La principale differenza fra cerchi in ferro e cerchi in lega che balza all’occhio si riferisce al prezzo: i primi sono nettamente più economici, dato che possono arrivare a costare fino all’80% in meno rispetto a quelli in lega. Per comprare un set di cerchioni in lega da 18 pollici si può spendere sino a 600 euro, questo fa capire quanto possa essere superiore il costo e che il loro acquisto va ponderato con attenzione, tenendo conto soprattutto delle proprie esigenze, delle caratteristiche dell’auto e del suo impiego. I cerchi in lega sono presenti con maggior frequenza a bordo delle vetture che escono dal concessionario, mentre quelli in ferro sono la scelta più ricorrente fra gli automobilisti, proprio perché il loro costo inferiore li rende più accessibili. Attenzione, però: il risparmio non deve mai andare a scapito della qualità, poiché i cerchi sono importanti tanto quanto i pneumatici.

Differenze di utilizzo

La scelta dei cerchi giusti, quindi, è legata all’utilizzo che si fa dell’automobile; chi guida soprattutto su percorsi urbani, dove sono presenti buche, marciapiedi e altri elementi pericolosi per gomme e cerchi, dovrebbe puntare su cerchioni in ferro poiché più solidi e resistenti, che riducono il rischio di danni in caso di urti. Perciò per le utilitarie tale tipologia di cerchi è l’opzione più indicata, perché la solidità è più importante in questo caso delle prestazioni del veicolo e cerchioni solidi offrono maggiori garanzie nella guida di tutti i giorni. Nelle vetture sportive e di lusso le performance sono fondamentali e non va trascurata l’estetica, pertanto per tali veicoli sono più adatti i cerchi in lega, in grado di esaltare le caratteristiche altamente prestazionali di questi modelli di auto, in quanto assicurano più precisione di guida e tempi di reazione inferiori, grazie ad una distribuzione diversa dei pesi dovuta alla minor zavorra.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *